5

Quest’ultima fase è orientata a rafforzare le risorse e a verificare nel tempo gli esiti degli interventi, in collaborazione con i servizi territoriali sia pubblici che del privato sociale. Tutto ciò contribuisce ad aumentare il senso di consapevolezza del paziente e della sua famiglia nell’accettare e affrontare le conseguenze che la malattia comporta; sostiene la continuità assistenziale dopo la dimissione ospedaliera; facilita l’accesso ai servizi territoriali formali e informali e facilita il reinserimento sociale e la domiciliarità.
Scroll to Top